Innovazione

Piano di sviluppo dell'intervento per la diffusione della rete a banda ultra larga (NGAN) in Campania

Piano di sviluppo dell'intervento per la diffusione della rete a banda ultra larga (NGAN) in Campania
12-05-2014

 

Gli step, i numeri e l'impatto dell'intervento.

Si tratta di un intervento con un impatto e un livello di complessità molto elevati.

L'obiettivo è la realizzazione della rete (6.048 km di rete in fibra ottica) per assicurare la fornitura sul territorio (cittadini, imprese e PA) di servizi a 30 e a 100 Mb/s utilizzando tecniche di scavo poco invasive e a basso impatto ambientale.

 

Timeline e step dell'intervento

  • giugno 2013: bandita la gara pubblica gestita da Infratel Italia (con cofinanziamento pubblico di 118,3 milioni di Euro a valere sui fondi POR-FESR 2007-2013 Campania);
  • 13 gennaio 2014: viene formalizzata l'aggiudicazione alla società Telecom Italia S.p.A. (con un investimento totale di 175.7 milioni di Euro e, quindi, un contributo dell'investitore privato di 57,4 milioni di Euro);
  • fine febbraio 2014: viene stipulata la Convenzione per la concessione del contributo pubblico tra Infratel Italia SpA (in nome e per conto del MISE) e Telecom Italia SpA;
  • aprile/maggio 2014: conclusione delle attività di progettazione ed avvio dei lavori (l'intervento dovrà essere realizzato entro la seconda metà del 2015).

 

I numeri dell'intervento e l'impatto sul territorio

  • 119 comuni rientrano nell'intervento (rappresentano il 22% dei comuni campani).

 

Saranno interessati dall'intervento:

  • 1.152.000 unità immobiliari
  • 1.655 imprese nelle 16 Aree di sviluppo industriale coinvolte (ASI)
  • 1.423 sedi di Pubbliche Amministrazioni
  • 20 ospedali strategici
  • 3.080.000 abitanti (il 53% della popolazione regionale)

Altri contenuti